CDP lancia il Prestito Investimenti Fondi Europei

cassa-depositi-e-prestiti-cdpCDP lancia il Prestito Investimenti Fondi Europei a sostegno degli Enti Locali.

Un nuovo strumento finanziario che, anticipando l’incasso delle risorse finanziate tramite fondi europei, permetterà l’avvio immediato degli investimenti di Comuni, Province e Città metropolitane.

CDP rinnova il proprio supporto agli Enti Locali ampliando l’offerta di soluzioni finanziarie a loro dedicate con il nuovo “Prestito Investimenti Fondi Europei” pensato per favorire un maggiore e più efficace accesso ai fondi europei da parte di Comuni, Province e Città metropolitane.

Con questo nuovo prestito, CDP vuole supportare gli enti nella fase di realizzazione degli investimenti candidabili a ottenere le risorse del Fondo europeo di sviluppo regionale (“FESR”) e del Fondo europeo agricolo per lo sviluppo rurale (“FEASR”) consentendo un immediato avvio degli investimenti da parte degli enti, che non dovranno attendere l’effettivo incasso dei fondi di investimenti e strutturali europei.

Grazie al nuovo Prestito, gli enti potranno beneficiare di una copertura finanziaria fino al 100% degli investimenti programmati. Il prestito, che prevede un periodo di utilizzo fino al 2023 e una durata dell’ammortamento fino a 20 anni, dovrà essere rimborsato anticipatamente al momento dell’incasso dei fondi, senza alcun onere aggiuntivo a carico degli enti.

Le modalità di accesso al prodotto sono semplici e veloci , grazie al processo di presentazione della domanda gestito online attraverso la piattaforma informatica “Domanda online” DOL raggiungibile dal sito web cdp.it e ai conseguenti tempi di istruttoria e concessione estremamente contenuti.

Il lancio del nuovo prodotto rientra nelle attività previste dal Piano Industriale 2016-2020 e conferma il ruolo di CDP come partner chiave per il finanziamento degli Enti Locali.

Nell’ultimo triennio, infatti, sono state mobilitate risorse per circa 6 miliardi di euro attraverso la concessione di prestiti destinati allo sviluppo del Territorio.
A questa attività tradizionale si affianca l’operatività finalizzata a liberare ulteriori risorse degli enti senza ricorrere all’indebitamento, attraverso una nuova serie di iniziative come la rinegoziazione dei prestiti, la valorizzazione degli asset immobiliari e delle partecipazioni, nonché l’ottimizzazione della gestione e dell’utilizzo dei fondi strutturali UE.

Fonte: Cassa depositi e prestiti

Saluti dal Team di JPE2010

Leave A Comment