Enea: obbligo di comunicazione per i lavori di ristrutturazione edilizia

Dal 2018, per effetto della nuova Legge di Bilancio, l’obbligo di comunicazione all’ENEA degli interventi per i quali si chiede la detrazione fiscale è stato esteso anche ai lavori di ristrutturazione edilizia, se questi comportano una riduzione dei consumi o l’utilizzo di fonti rinnovabili.

Per accedere alle detrazioni fiscali è necessario inviare all’ENEA tutte le informazioni relative agli interventi di ristrutturazione edilizia che comportino un risparmio energetico o l’utilizzo di fonti di energia rinnovabile.

Lo ha chiarito l’ENEA in una nota stampa dopo un confronto con il Ministero dello Sviluppo Economico e con il Ministero dell’Economia e delle Finanze.

Fino all’anno scorso questo tipo di comunicazione doveva essere inviato solo per ottenere l’Ecobonus in presenza di interventi di riqualificazione energetica degli edifici. Dal 1° gennaio 2018, per effetto della nuova Legge di Bilancio, questo obbligo è stato esteso anche ad altre tipologie di intervento, che però non sono ancora state elencate.

Al momento l’ENEA è in attesa di specifiche indicazioni da parte dei ministeri competenti per stabilire la tipologia di interventi per i quali occorre procedere alla comunicazione, le informazioni e i dati che devono essere trasmessi, le modalità e le relative tempistiche da rispettare.

Una volta ottenute le indicazioni necessarie, sarà predisposto il sistema informativo per la trasmissione dei dati.

Dopo aver attivato nei giorni scorsi il sito web http://finanziaria2018.enea.it per l’invio telematico della documentazione necessaria ad usufruire dell’ecobonus, l’ENEA ha aggiornato al 30 marzo 2018 i 12 vademecum che, per ciascun tipo di lavoro incentivato, riepilogano i requisiti tecnici richiesti e la documentazione da approntare.

Vai al sito di Enea “Vademecum” 

Contiene i 12 Vademecum per ciascun tipo di lavoro incentivato:

  • Parti comuni condominiali (detrazioni del 70 e 75 %)
  • Serramenti e infissi
  • Caldaie a condensazione
  • Collettori solari
  • Pompe di calore
  • Coibentazione strutture
  • Riqualificazione globale
  • Caldaie a biomassa
  • Schermature solari
  • Building automation
  • Sistemi ibridi
  • Microcogeneratori

Fonte: Qual’Energia

Saluti dal team di Jpe2010

Leave A Comment