Agosto 5, 2020 News Nessun commento

Il SUPERBONUS consente una detrazione pari al 110% per numerosi interventi per la riqualificazione energetica del proprio immobile. Devono però sussistere delle condizioni vincolanti definite dal Testo Unico dell’Edilizia (D.P.R. 380/2001 e s.m.i.) e che richiede l’assenza di difformità riguardanti gli edifici oggetto degli interventi interessati dalle detrazioni e la presenza di tutta la documentazione prevista dalla legislazione vigente.

E’ importante riflettere attentamente in merito agli aspetti alla L. 77/2020 e alla legislazione in materia di incentivi e detrazioni fiscali, che potrebbero causare grossi problemi futuri qualora esistessero le condizioni per la decadenza del beneficio.

La legislazione e le normative di natura fiscale devono infatti “adeguarsi” con le disposizioni vigenti di natura urbanistica, architettonica, strutturale, energetica che riguardano gli interventi oggetto di detrazione prevista dalla legislazione vigente.

Il Testo unico sulle attività edilizie dispone all’articolo 49, che “……….gli interventi abusivi realizzati in assenza di titolo o in contrasto con lo stesso, ovvero sulla base di un titolo successivamente annullato, non beneficiano delle agevolazioni fiscali previste dalle norme vigenti, né di contributi o altre provvidenze dello Stato o di enti pubblici………..

Molteplici sono dunque gli aspetti interconnessi da valutare e gestire e le prescrizioni da rispettare, a fronte del rischio di perdita del beneficio a cui sono collegate le detrazioni fiscali di questa importantissima misura, unica al mondo.

Saluti dal Team di JPE2010

Scritto da Antonio Vrenna